Guida: Acquisto Reflex Usata – Parte II

Nella seconda parte della guida all’ acquisto della reflex usata andiamo ad analizzare gli elementi più a rischio della macchina quali il sensore e l’otturatore.

Partiamo dal sensore, innanzitutto scattiamo qualche foto e controlliamo l’anteprima nel monitor alla ricerca di difetti macroscopici, se non notiamo nulla di evidente. Passiamo a controllare se il sensore ha pixel difettosi, ne esistono due tipi, i dead pixel sono pixel spenti che appariranno come un piccoli punti neri. Per evidenziarli basta scattare una foto ad una parete bianca o al cielo sovraesponendo di un paio di stop.

Reflex_usata_Hot_Pixel

Hot Pixel
clicca sull’immagine per ingrandirla

Gli hot pixel sono l’esatto contrario, ossia pixel sempre accesi (per intero o parzialmente), per scovarli scattiamo una foto ad ISO 400 con tempi da 1 a 10 secondi con il tappo sull’obiettivo, se notiamo dei puntini bianchi, rossi o blu, sono hot pixel.

Sia i dead che gli hot pixel non pregiudicano il buon funzionamento del sensore e quasi tutte le macchine ne presentano, andremo però a controllare che il loro numero non sia eccessivo.

Ora controlliamo lo stato di pulizia del sensore, per fare ciò impostiamo la macchina in priorità dei diaframmi (Av su Canon e A su Nikon) a f/22 e scattiamo una foto ad una superficie uniforme come ad esempio il cielo. Ingrandendo la foto gli eventuali aloni di sporco saranno facilmente riconoscibili. C’è da dire che di per se la polvere sul sensore non inficia il funzionamento della macchina, ogni centro assistenza offre il servizio di pulizia per cifre intorno ai 30-40€.

Reflex_usata_sensore_sporco

Una foto ad f/22 con il contrasto estremizzato in photoshop per enfatizzare lo sporco sul sensore

Spesso il monitor della fotocamera, soprattutto se datata, non basta per controllare questi dettagli, chiedete di revisionare gli scatti su un pc o portate con voi un notebook con card reader su cui scaricare le foto scattate e guardarle al 100% di ingrandimento.

L’otturatore è il componente meccanico che si trova davanti al sensore e gestisce il tempo per il quale il sensore rimane esposto alla luce, non ha vita infinita, le case danno delle stime sul ciclo di durata dell’otturatore, dalle entry level che hanno una vita media (dati presi da Camera Shutter Life Expectancy Database) di 100.000 cicli* alle top di gamma che superano i 350.000 cicli*. Nel caso di problemi solitamente la macchina da un messaggio di errore, ma basta scattare qualche foto e sarà palese un eventuale malfunzionamento.

Un buon usato non dovrebbe avere più di 20.000 scatti all’attivo, per controllare il numero di scatti basta collegare la reflex con il cavo usb al pc ed utilizzare software come EOSinfo o Opanda, non tutte la macchine però hanno la possibilità di controllare via software il numero reale di scatti effettuati.

* Media fra le immissioni nel database, i dati sono puramente indicativi. Ogni otturatore ha il suo ciclo vitale, senza calcolare il fattore s/fortuna.

Guida: Acquisto Reflex Usata – Parte I

Guida: Acquisto Reflex Usata – Parte III

By | 2017-06-29T12:36:32+00:00 settembre 4th, 2013|Blog, Featured, Guide|1 Commento

About the Author: